Come creare un fumogeno.

Andare in basso

Come creare un fumogeno.

Messaggio  Admin il Mer Feb 27, 2008 9:56 pm

Ciao a tutti!
Per gli appassionati di questa roba, riportiamo qui di seguito una guida per creare un potente fumogeno totalmente legale (in quanto non è materiale esplodente) ed in totale sicurezza: il rischio più grande è che non funzioni!

.:: MATERIALI ::.
  1. Fornelletto da Campeggio;
  2. Mestolo (uno da buttare);
  3. Pentolino (sempre uno che non riutilizzerete);
  4. Lattine (tipo Coca Cola);
  5. Zucchero;
  6. Nitrato di Potassio (meglio noto come Salnitro o KNO3).

Il Nitrato di Potassio (KNO3) lo si può trovare:
  1. Su E-Bay;
  2. In quasti tutti i Consorsi Agricoli;
  3. Nella maggiorparte delle Macellerie (viene usato insieme al nitrito di potassio per conservare ed allo stesso tempo dare più colore alle carni).

Il costo di questa sostanza è veramente irrisorio: in alcuni casi, si riescono a pagare soli 3-4 euro per ogni kg. di sostanza.

.:: PROCEDIMENTO ::.
Il rapporto Zucchero/KNO3 è di 35/65, vale a dire che ogni 35 gr. di zucchero, vanno impiegati 65 gr. di KNO3. E' possibile variare le dosi a piacimento, tenendo conto che comunque il KNO3 deve essere circa doppio dello zucchero. Più zucchero in genere da più fumo, più KNO3 da più fiamma.
Nel pentolino si mettono i 35 gr. di zucchero che viene riscaldato su di un fornello, possibilmente all'aperto, facendolo fondere fino a farlo diventare caramello. Ovviamente è consigliabile mescolare il tutto per farlo attaccare al recipiente. Quando tutto lo zucchero è fuso omogeneamente, si aggiungono i 65 gr. di KNO3, mescolando accuratamente a fuoco lento e stando attenti che la miscela appena preparata non venga a contatto con corpi accesi o incandescenti.
Quando è ancora calda e malleabile, si versa il miscuglio Zucchero/KNO3 in una lattina, e si collega una miccia fatta immergendo uno spago nel miscuglio appena preparato.
Il fumogeno è pronto!

Per accenderlo, sarà sufficiente usare lo spago come miccia. C'è da dire, però, che spesso la miccia non è perfettamente funzionale, e conviene quidni accendere direttamente la miscela che inizialmente si infiammerà timidamente per poi generare un fumo molto denso con fiamme molto potenti che fonderanno la lattina (non usatelo quindi ne in città, ne su piani infiammabili o che non devono essere rovinati).

NOTA: alcuni ritengono che aggiungendo del miele al composto, si migliorino le prestazioni. Noi non abbiamo notato notevoli divverenze, ma di fatto i residui sono nettamente aumentati!

Qui di seguito, postiamo alcune foto:

(cliccate su di esse per vederle ingrandite)

Buon divertimento!
avatar
Admin
Amministratore
Amministratore

Numero di messaggi : 47
Età : 25
Località : Jesi (AN)
Data d'iscrizione : 22.01.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.trbstudios.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Creazione fumogeno

Messaggio  lorenz32 il Dom Mar 29, 2009 3:14 pm

Io ho creato anche un altro metodo.Eccolo qui:

.-_-_-.Premessa.-_-_-.
1) Non prende fuoco durante la preparazione neanche se dimenticato sul fuoco.
2) Non fa fumo durante la preparazione (quindi potete farlo tranquillamente nella cucina di casa.
3) La fiamma è limitata, quindi non particolarmente incendiario.
4) Rimane caldo + a lungo prima di solidificarsi, quindi facilmente malleabile.
5) Non rovina il materiale in cui viene preparato; pentole cucchiai ecc…(infatti basta mettere tutto a mollo in acqua e tutto viene via in 10 min.
6) La reazione è più lenta quindi il fumogeno dura molto di più.
7) Con il sistema di innesco che facilita l’accensione, può essere lanciato senza che questi si spenga.
Cool Si conserva anche se non è sigillato.
9) Un fumogeno già costruito può sempre essere smontato, riscaldato e rimodellato.

CONTENITORI
Materiali: cartoncino dim. A4, giornale, carta adesiva, un pennarello grosso (non quanto un uniposca) o un tubo.

Costruzione: Tagliare a metà dalla parte più piccola il cartoncino, ricavando così due strisce di cartoncino. Prendiamo una striscia e arrotoliamola sul pennarello in modo da ricavarne un cilindro. Con la carta adesiva fermiamo adesso le due estremità del cilindro in modo che non si srotoli. Sfiliamo il pennarello. Con il giornale facciamo delle palline di carta, e inseriamole in una delle due estremità.
Adesso blocchiamo la pallina con un po’ di nastro.

Passiamo adesso alla preparazione della pasta per il fumogeno.

IMPASTO PER FUMOGENI

Materiali:

Zucchero, nitrato di potassio (salnitro), miele (il più economico che trovate) , 3 contenitori per rullino di macchina fotografica,
pentolino, cucchiaio.

N.B.: il nitrato di potassio lo trovate in un qualsiasi consorzio agrario in pratici sacchi da 25 o 50 kg.
altrimenti anche in farmacia in sacchetti da 1 kg ma costa molto di più.

Procedimento:
riempiamo 2 dei porta rullino con il salnitro.
Il terzo lo riempiremo con lo zucchero.
Quindi per una parte di zucchero due di salnitro.
Prendiamo adesso un cucchiaio di miele e mettiamolo nel nostro pentolino (anche una pentola o una padella vanno benissimo).
Aggiungiamo lo zucchero…..
e passiamo ai fornelli. Accendiamo il fornello e regoliamo la fiamma al minimo.
Fatto sciogliere il miele insieme allo zucchero, quando tutto si presenta liquido, aggiungiamo poco per volta il salnitro, e giriamo tutto con il cucchiaio.
Dopo aver aggiunto anche il secondo quantitativo di salnitro, continuiamo a girare, e spegniamo se necessario il fornello per non far bruciare l’impasto (fare attenzione che l’impasto non fuoriesca dal pentolino durante la preparazione…. a contatto con la fiamma viva si innesca). Prendiamo uno dei nostri contenitori e coliamo con il cucchiaio l’impasto dentro il contenitore.
Riempiamo il contenitore lasciando circa un centimetro vuoto nella parte superiore, che ci servirà per inserire l’innesco.

INNESCO

Materiali: forbici, giornale, cucchiaio.
Procedimento: tagliamo delle strisce di giornale larghe circa 3 cm e spalmiamoci su l’impasto per fumogeno ancora caldo con il cucchiaio.
Procediamo arrotolando poi la striscia di giornale su se stessa, ricavandone una spirale cilindrica dal diametro di circa 1.5 cm .
Separiamola dal resto della striscia e tagliamola in 3 parti, ricavando dei cilindretti di circa 1 cm d’altezza. (gli inneschi).
Inseriamo gli inneschi nella parte lasciata libera del contenitore del fumogeno.
Il fumogeno va innescato con una fiamma e va lanciato immediatamente.
avatar
lorenz32
Developer
Developer

Numero di messaggi : 51
Età : 20
Località : Jesi (AN)
Data d'iscrizione : 22.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum